MMF Programma

La formazione professionale del Mediatore Familiare
Il Master teorico-esperienziale biennale (320 ore)  è progettato secondo le specifiche definite dalla norma tecnica UNI e secondo gli standard qualitativi che caratterizzano il modello formativo del Gruppo A.S.P.I.C.

Formazione in presenza – 190 ore
I princìpi della relazione d’aiuto
I fattori comuni transteorici
I comportamenti che agevolano la comunicazione
I comportamenti che ostacolano la comunicazione
L’approccio Centrato sulla Persona di C.R. Rogers
Il processo di cambiamento
Le fasi del colloquio
Il Focusing di E. Gendlin
Il contratto d’aiuto
Il Tempo nella relazione d’aiuto
La teoria dell’Attaccamento di J. Bowlby
Le emozioni
La chiusura della relazione

Il colloquio nella relazione di Mediazione
Il profilo del Mediatore familiare: contratto, confini e competenze
Stili di collusione e conflitto nel rapporto di coppia
L’alleanza, la presa in carico o l’invio ad altro professionista
L’Analisi dei bisogni individuali e del contesto nel processo di separazione e divorzio
Le implicazioni della separazione per i figli: prevenzione del disagio in età evolutiva
Il percorso di Mediazione: fasi dello sviluppo del processo
Il ciclo di vita della famiglia e della coppia nella contemporaneità: formazione, sviluppo, crisi
Le emozioni del Mediatore e della coppia in Mediazione
La riorganizzazione nel sistema familiare e la chiusura del rapporto di Mediazione

Formazione a distanza – 50 ore
1) Il contratto nella Mediazione. Etica e deontologia del Mediatore.
2) La regolamentazione sulla Mediazione in Italia e all’estero. La coppia nel diritto: matrimoni, convivenze, coppie di fatto. Diritti e doveri.
3) La normativa su separazione, divorzio e filiazione. Normativa sull’affido condiviso.
4) Gli elementi fondamentali sui i diritti dei minori. Regime patrimoniale della famiglia.
5) Le cornici normative per la stesura degli accordi. L’invio del Giudice della coppia in Mediazione.

Esami di valutazione
La valutazione dei risultati dell’apprendimento delle conoscenze, delle abilità e delle competenze, avviene attraverso due livelli di verifica.
Il 1° livello consiste nella redazione di una tesi, in una prova scritta e una pratica: al superamento, viene rilasciata l’autorizzazione ad intraprendere la pratica operativa supervisionata.
Il 2° livello consiste in una prova orale: al superamento si ottiene la qualifica professionale.

Pratica operativa – 80 ore
Il tirocinio e l’affiancamento vengono svolti in collaborazione con professionisti esperti e strutture di Mediazione presenti sul territorio, sotto la supervisione della Direzione didattica di ASPIC Umbria. Durante la pratica è prevista la redazione di resoconti sulle esperienze e l’analisi dei casi.

Il programma del corso è indicativo e può subire variazioni per esigenze didattiche e logistiche e per aggiornamenti scientifici e normativi.