La relazione nei Disturbi dell’Alimentazione

Corso di 24 ore di formazione, quattro incontri teorico-esperienziali
nell’area dei disturbi dell’alimentazione (DA)

Destinatari
professionisti e operatori che vogliano acquisire strumenti per il sostegno e l’orientamento.

Obiettivi formativi
Apprendere conoscenze, abilità e sviluppare competenze per: condurre colloqui con persone con disagi dell’alimentazione e con i familiari; valutare le situazioni a rischio; utilizzare le risorse della rete sociale; effettuare invii efficaci.

Contenuti e programma
Domenica 10 marzo 2019 10,00-17,30
● Esercitazioni all’ascolto e addestramento al colloquio (F. Pronti, counselor)
● La rete familiare e sociale (M.Grazia Giannini, counselor)
Le tipologie di famiglie a rischio DA. Che cosa accade quando un persona con DA diventa genitore. Livelli di cura della rete sociale, il ruolo delle associazioni di familiari. Importanza della diagnosi precoce. Le “ Raccomandazioni per i familiari” del Ministero della Salute e il codice di esenzione

Domenica 31 marzo 10,00-17,30
● Esercitazioni all’ascolto e addestramento al colloquio (F. Pronti, counselor)
● Una lettura emotiva e relazionale (C. De Santis, psicopedagogista counselor)
Senso e significato del sintomo nei DA. Principali modelli interpretativi di riferimento. Cenni alle principali caratteristiche psicopatologiche. Frammentazione e difficoltà emotive: come il sintomo cambia il modo di vivere e sperimentare le emozioni. Dal senso
della cura alla cura del senso.

Domenica 14 aprile 10,00-17,30
●Esercitazioni all’ascolto e addestramento al colloquio (F. Pronti, counselor)
● Epidemiologia (A. Ciarrocchi, biologo nutrizionista)
Oggi i DA costituiscono una vera epidemia sociale: tre milioni di ragazzi in Italia ne soffrono e si ammalano ogni anno. Da qui la necessità di comprendere l’evoluzione del quadro epidemiologico e eziopatogenetico alla base dell’insorgenza del DA. Tratteremo infine le tecniche di riabilitazione nutrizionale usate nei diversi livelli di cura e la loro scelta.

Domenica 12 maggio 10,00-17,30
●Esercitazioni all’ascolto e addestramento al colloquio (F. Pronti, counselor)
● La Mindful Eating (L. Vibi, psicologa, psicoterapeuta, counselor)
La Mindfulness  come strumento di ascolto dei bisogni del corpo e nell’alimentazione. Come la presenza mentale agisce sul benessere personale e favorisce un approccio positivo al cibo. Strumenti di Mindful Eating nel colloquio d’aiuto.

I corso si svolge presso la sede di ASPIC Umbria. Viene rilasciato l’attestato di partecipazione: il monte ore è cumulabile nei corsi ASPIC Umbria.

Costo del corso € 300 (trecento).

E’ prevista la riduzione del 20% per gli studenti universitari (€ 240).

Allegati

Share