Conflitto, mediazione, evoluzione. Sabato 4 dicembre 2021

Un approfondimento dedicato a tutti i professionisti che si occupano del benessere della coppia e della famiglia: mediatori familiari, avvocati, educatori, operatori sociali, assistenti sociali, psicologi.

Sabato 4 dicembre 2021, orario 14,30-18,30 in presenza.

ASPIC Umbria, via dei Mastri 1, Località Ferriera, zona Ponte S. Giovanni

Conduce: dott.ssa Roberta Manca, psicologa, psicoterapeuta, educatore professionale, mediatrice familiare.

Il termine conflitto deriva dal latino conflictus, dal verbo confligere, composta da fligo, fligere, urtare, percuotere, sbattere contro, e dal prefisso cum che indica nell’urto il coinvolgimento di almeno due parti, una compartecipazione. Nell’immaginario comune, la parola conflitto è un contenitore generale che al suo interno contempla altre parole con significati diversi, a volte simili, altre volte completamente diversi. Per la nostra cultura europea occidentale si è portati a far finta che il conflitto non esista, arginandolo, temendolo, e quando necessariamente lo si deve affrontare si sperimenta la difficoltà di viverlo, di poterci sostare, rinforzando l’idea, apparentemente vincente, dell’evitamento.
In questo laboratorio esperienziale sperimenteremo la gestione del conflitto e, attraverso una comunicazione empatica, assertiva e non violenta, scopriremo insieme le sue potenzialità intrinseche.

Costo: € 40

Iscrizioni e info: pagina dei contatti

Share